Come Preparare la Pasta Fritta

La pasta fritta è un piatto tipico della cucina Toscana.
Risulta essere preparato con farina e strutto ma se non lo avete a disposizione potete utilizzare come sostituto l’olio extravergine d’oliva.
In Toscana la pasta fritta viene servita, in alcune trattorie, insieme a taglieri di salumi oppure di formaggi.
In altre parti d’Italia la stessa preparazione viene fatta per preparare lo gnocco fritto.

Ingredienti
500 gr di farina
50 gr di strutto
un pizzico di zucchero
15 gr di lievito di birra
200 ml di acqua tiepida
un pizzico di sale
strutto oppure olio per friggere

Esecuzione
Sciogliere il lievito dentro una ciotola con 80 ml di acqua tiepida.
Aggiungere un pizzico di zucchero e mescolare.
A parte versare circa 200 gr di farina in una boule.
Versare il lievito con la sua acqua e con l’aiuto di un mestolo miscelare fino ad ottenere una pastella non troppo densa.
Lasciare riposare per circa trenta minuti.
Una volta trascorso il tempo necessario versare la pastella ottenuta nella ciotola della farina.
Aggiungere lo strutto, un pizzico di sale ed il resto dell’acqua tiepida.
Impastare inizialmente nella ciotola con un mestolo ed una volta che la farina ha incorporato il resto del liquido finire di impastare su un piano.
Formare un panetto liscio ed omogeneo e lasciare riposare coperto per circa 3 ore.
Una volta pronto stendere il panetto con l’ausilio di un mattarello e con l’aiuto di un coltello oppure di un tagliapasta ritagliare dei rombi.
Friggere la pasta fritta in abbondante olio oppure nello strutto.
Servire caldissimi.