A me piace moltissimo lavorare a olio o ad acrilico su cartoni grezzi da 3 mm, sono quei cartoni grigi usati in cartonaggio (ma ne esistono anche sbiancati), per preparare velocemente un ottimo fondo leggermente assorbente puoi dare un paio di mani (su entrambi i lati) al cartone con la gommalacca, si trova in scaglie in ferramenta, bisogna sciogliere 50/100 gr di gommalacca in un litro di alcool a 95° (se la gommalacca è di buonissima qualità basta l’alcool a 90°) la gommalacca ha un leggero colore paglierino che non disturba, anzi aiuta la prima impostazione del chiaroscuro. Questa preparazione va benissimo anche come preparazioneRead More →

Prima di tutto definiamo il disegno caricaturale: una rappresentazione che coglie le caratteristiche del soggetto caricandone alcuni tratti della fisionomia. Sono in genere disegni veloci, dal tratto sicuro, sarcastici ed espressivi. Sapere disegnare non basta. Bisogna coltivare la capacità di osservare, essere autoironici, attenti ai particolari e soprattutto sintetici. Dovete esercitarvi a disegnare in pubblico, con qualcuno che vi osserva alle spalle ed estraniarvi concentrando la vostra attenzione sul soggetto. E poi bisogna provare, provare e riprovare prendendo spunto da chi già lo fa. Osservando il lavoro di vari professionisti della caricatura ho definito alcune regole che si possono seguire nell’esecuzione di una caricatura. FaseRead More →

In ogni casa sono presenti oggetti e superfici in acciaio. Basti pensare ad esempio al lavello della cucina o ai tegami. L’acciaio necessita di una cura particolare soprattutto a causa di macchie e aloni che possono formarsi anche semplicemente con l’acqua (e il calcare). Per cercare di avere sempre l’acciaio brillante e lucido in casa si possono usare i numerosi prodotti specifici presenti in commercio. In alternativa, è possibile utilizzare dei “rimedi naturali” ed economici. Tra questi, spicca ad esempio l’aceto. Per rimuovere macchie e aloni basta infatti inumidire un panno con dell’aceto bianco e passarlo sull’acciaio. Risultati pressoché simili si ottengono utilizzando il succoRead More →

Gli oggetti e i gioielli in oro bianco necessitano di una particolare cura per rimanere sempre lucidi e per evitare il rischio che diventino opachi. Per far ciò è possibile utilizzare prodotti specifici in commercio, oppure optare per dei “trucchi” più semplici utilizzando dei prodotti comunemente presenti in casa. Chi desidera usare quest’ultimo metodo, può procedere immergendo l’oggetto in un recipiente con acqua, alla quale bisogna aggiungere del sapone neutro o delicato (quello per le mani o per lavare i piatti). Dopo alcuni minuti bisogna estrarre l’oggetto in oro bianco e passare sulle parti “opacizzate” o sporche un comune spazzolino da denti (dotato di setoleRead More →

Molte persone possiedono a casa, nel loro portagioie, oggetti e gioielli in oro. Alcuni di essi, però, a causa dell’inutilizzo, o con il semplice passare del tempo, tendono a perdere la brillantezza iniziale, oppure a opacizzarsi e annerirsi. In tal caso, ci si può rivolgere al proprio gioielliere di fiducia, oppure acquistare uno dei prodotti specifici comunemente in commercio. Se si vuole optare invece per una soluzione più economica, naturale e, allo stesso tempo, altrettanto efficace, essa può essere costituita da un frutto: il melone. Per pulire gli oggetti in oro basta utilizzare il succo dei meloni unito ai loro stessi semi, vale a direRead More →